No, grazie

MODUS CREANDI

martedì, agosto 22, 2006

Breat Easton Ellis: uno scrittore "terribilmente" intelligente

Breat Easton Ellis è il creatore del personaggio di Patrick Bateman protagonista del libro e poi del film American Psycho. Personaggio perfetto in un sistema di antivalori perfettamente reali. Il mondo di Patrick è vuoto, bianco assoluto e per cambiare questo andazzo e proprio lui a tingerlo di rosso, rosso sangue. Questo mondo fatto di superficialità patinata ed edonismo titanico sta stretto anche a chi ha fatto dell’odio, dell'invidia, della superficialità e della distruzione il suo paradigma di vita. Allagato dal sangue, il libro di Bret Easton Ellis è stato diverse volte il bersaglio di una critica violenta e cieca. L’autore stesso ha dichiarato che avendo dovuto rileggere di recente, mentre scriveva Lunar Park, proprio American Psycho, è rimasto lui stesso colpito dalla brutalità delle scene, e che, a distanza di quasi quindici anni, gli riesce molto più facile capire come lo shock per questa brutalità abbia sviato l'attenzione da quelle che erano le vere intenzioni del libro. Ma io mi chiedo se la miopia sia tipica di quei crtici che non sanno guardare al di la del loro naso. Cavolo! Orwell predice il futuro creando un sistema distopico, Huxley te lo viviseziona, Ellis invece di spostarsi nel futuro ti svela le distopie del presente. Critici cari state più attenti perchè Patrick Bateman potrebbe non essere solo il personaggio di un libro, potrebbe essere proprio lì vicino a voi, magari dentro di voi… nascosto in un angolo della vostra coscienza… sempre che ne abbiate una!

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home